sabato, settembre 02, 2006

2500 m di aria pura

Ieri notte in rifugio, dopo una giornata di lavoro, non troppo duro, un'ora e mezza di camminata, tanta salita, poca discesa, per poi arrivare al rifugio Arbole, 2500 m di altitudine, l'aria frizzante, una compagnia magnifica, la cena era un sogno, il pane fresco sfornato in quota, le marmotte fischiettanti ci accoglievano, il falco volava in cerca della sua preda, il tramonto da lassù è una favola e quando cala la notte ricordarsi che sopra le nostre teste c'è un infinito cielo stellato. Le pagine del diario del rifugio si riempiono di due righe che non potevo mancare di scrivere, lasciare un segno del mio passaggio... Stanca perché la sveglia alle 6:40 dopo una notte quasi insonne è stata circa un trauma e la discesa lunga, giù fino al bar per ricominciare a lavorare... Come ogni giorno ho imparato un sacco di cose nuove. Mi aspetta una notte lunga, a divertirmi aspettando l'ora giusta per andare al forno a comprare le brioches per domani mattina, la sveglia è alle 5:30 e si va a Lecco per una nuova esperienza da raccontare

4 Comments:

Blogger notedibordo said...

Che bellezza, Luna. La bellezza aiuta a crescere, a cambiare... e cambiare vuol dire trovare il meglio di se stessi, anche se a volte è difficile andare a fondo, e tirarlo fuori... e finalmente viverlo, al punto che sembra di essere un'altra persona. Nulla avviene a caso...

12:33  
Blogger Silio D' Aprile said...

credo anch' io che nulla avviene a caso. Tutto cresce secondo qualche destino o', forse, la volonta' d' essere...

00:19  
Blogger MonstruM said...

Che bel posto...

14:56  
Blogger Fabio Artigiani said...

Luoghi meravigliosi donano meravigliose sensazioni.
Grazie per aver condiviso queste emozioni.

19:04  

Posta un commento

<< Home